Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy e cookie policy cliccando su "Leggi l'informativa" e/o accettare il loro utilizzo cliccando su "Accetta"

 
 
Print Friendly and PDF

Quinta edizione per "La strada dei presepi"

Quinto anno di fila per la “Strada dei Presepi”, itinerario concentrato nell'area del faentino che proprio a partire dall'8 dicembre e fino a tutto gennaio mette in fila alcuni tra i presepi più suggestivi di un territorio ricco di tradizione devozionale. Creazioni dell'ingegno che celebrano il momento dell'anno in cui si torna al paese natìo, nell'abbraccio dei propri cari. La “Strada dei Presepi” si conferma un prezioso compendio al periodo delle Festività, proponendo un percorso ricco di magia, devozione e sorprese tra le chiese romagnole. Dietro al lavoro dei presepi ci sono volontari che prestano servizio nelle parrocchie e spesso anche dietro le quinte delle sagre di paese, linfa vitale delle piccole comunità.

 

fs presepi

Ogni anno c'è grande attesa per l'inaugurazione dello spettacolare presepe “in Cripta” di Pieve Corleto che, per il Natale 2019, si svelerà al pubblico nel pomeriggio del 25 dicembre, alle 15. La cornice della millenaria Cripta è magica di per sé e il lavoro che ogni anno compiono gli allestitori su luci, materiali e scenario la rende peculiarissima. La stessa struttura della Cripta fa il modo che il visitatore si senta come “abbracciato” dalla rappresentazione. Chi entra come osservatore esterno si ritrova a far parte, letteralmente, della scena della Natività e i bambini, per via della loro altezza, sono i più coinvolti in assoluto. Il presepe rimarrà allestito fino al 26 gennaio, visitabile tutti i giorni ore 15-19 da Natale fino al 6 gennaio, e poi nelle domeniche di gennaio sempre ore 15-19.

Già l'8 dicembre inaugurerà il “piccolo presepe animato” della chiesa di Castel Raniero, che accenderà le sue luci per spegnerle solo il 6 gennaio 2020. Costruito con materiali poveri, è arricchito da effetti speciali visivi e sonori. Sarà ammirabile nei festivi e nei prefestivi ore 14-18. La seconda Sacra Rappresentazione a inaugurare sarà quella semi-meccanica della chiesa di Reda, al via il 21 dicembre (aperta fino al 12 gennaio, tutti i giorni ore 8-20). A seguire toccherà alle animazioni meccaniche di Villa Prati (Bagnacavallo). Questo presepe avvierà i suoi magici “meccanismi” il 22 dicembre e resterà visitabile fino al 19 gennaio (fino al 6 gennaio nei festivi ore 10-12 e 14.30-19; il 12 e 19 gennaio ore 14.30-19; l'11 e 18 gennaio ore 14.30-17.30).

Il giorno della Vigilia, alle 10 del mattino, si animerà anche il presepe della chiesa di San Francesco a Faenza, realizzato da padre Lambertini e ammirabile fino al 26 gennaio, tutti i giorni fino al 6 gennaio (feriali 10-12 e 15-19; festivi 9-12.30 e 15-19.30) e nelle restanti domeniche del mese ore 15-19.30. A mezzanotte del 24 dicembre inaugureranno due sacre rappresentazioni. Una è il presepe artistico di Pieve Cesato, noto per la maestosità e l'originalità dei materiali (visitabile poi fino al 6 gennaio ogni giorno ore 9-20 e fino a fine mese nei festivi e prefestivi sempre ore 9-20), e l'altra inaugurazione della notte di Natale sarà quella del presepe animato di Cassanigo, visitabile fino al 6 gennaio tutti i giorni ore 15-18.30 e le domeniche 12 e 19 gennaio ore 15-18.30. Nel forlivese, il presepe dei Romiti inaugura accenderà le sue luci dopo la messa di mezzanotte del 24, per rimanere aperto nei festivi e nelle domeniche di gennaio.