Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy e cookie policy cliccando su "Leggi l'informativa" e/o accettare il loro utilizzo cliccando su "Accetta"

 
 

Il gioco del ZACHEGN rientra in quelli scelti dalla fiera Tocatì per il riconoscimento internazionale Unesco

  La salvaguardia del gioco tradizionale si candida a entrare nel “Registro delle buone pratiche Unesco”, con l’obiettivo di far ottenere al gioco il riconoscimento di “Bene immateriale dell’Umanità”. Per la Romagna la scelta è caduta sul gioco tradizionale del Zachegn, quello praticato con il lancio dei mattoni in una forma tanto rudimentale quanto peculiare del gioco delle bocce. Un passo importantissimo in questo senso è stato compiuto lo scorso 15 settembre, a Verona, dov’era in corso il Festival internazionale dei giochi di strada...