Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione degli utenti e per raccogliere informazioni sull’utilizzo del sito stesso. Può conoscere i dettagli consultando la nostra privacy e cookie policy cliccando su "Leggi l'informativa" e/o accettare il loro utilizzo cliccando su "Accetta"

 
 
Dal 6 all'11 novembre 2019
Granarolo (Faenza)

Dal cinghiale al somarino con la polenta, dalla pasta ripiena al migliaccio: i sapori dell’autunno romagnolo sono nei tanti “ristorantini” allestiti dai volontari granarolesi.

12
Dal 29 novembre al 2 dicembre 2019
Sant'Andrea (Faenza)

La festa del patrono Sant’Andrea apostolo affianca alle celebrazioni religiose mostre, giochi e gastronomia, per quattro serata di allegria tra piazza, paella e pura romagnolità.

27

32 scuole in una sala per salvare l’ambiente

Era a dir poco gremita la Casa Maria di Nazareth della parrocchia di Errano, nel pomeriggio di sabato 30 marzo, in occasione della consegna dei premi della quarta edizione del progetto “Feste e Sagre per la Scuola”, dedicato quest’anno a un tema più attuale che mai: “Stop all’inquinamento, salva la natura”. Il comitato Feste e Sagre, che raggruppa 37 associazioni volontaristiche del territorio faentino e dei dintorni, ha voluto coinvolgere ancora una volta le comunità in cui opera puntando al mondo della scuola, dove si formano le coscien...

Il gioco del ZACHEGN rientra in quelli scelti dalla fiera Tocatì per il riconoscimento internazionale Unesco

  La salvaguardia del gioco tradizionale si candida a entrare nel “Registro delle buone pratiche Unesco”, con l’obiettivo di far ottenere al gioco il riconoscimento di “Bene immateriale dell’Umanità”. Per la Romagna la scelta è caduta sul gioco tradizionale del Zachegn, quello praticato con il lancio dei mattoni in una forma tanto rudimentale quanto peculiare del gioco delle bocce. Un passo importantissimo in questo senso è stato compiuto lo scorso 15 settembre, a Verona, dov’era in corso il Festival internazionale dei giochi di strada...